La piattaforma Salesforce per lo sviluppo app no-code

Gli strumenti low-code fanno uso di elementi di design dell’interfaccia utente di facile comprensione per consentire a chiunque – come utenti aziendali, amministratori, designer e sviluppatori – di progettare e codificare app e processi che possono essere integrati nei processi aziendali di qualsiasi organizzazione.

“Il futuro dello sviluppo di app è low-code, dove chiunque può partecipare per risolvere qualsiasi problema di business”, sostiene Patrick Stokes, executive vice president e general manager di Platform di Salesforce. “La piattaforma Salesforce, affidabile e potente, rende più facile e veloce per tutti costruire app e portare avanti il proprio business”.

I miglioramenti di Salesforce Platform includono anche aggiornamenti allo sviluppo interattivo di app e all’automazione, così come l’elastic computing, la protezione dei dati guidata dall’intelligenza artificiale, la gestione delle identità e le capacità DevOps.

Secondo Salesforce, c’è una crescente necessità per le aziende di rimanere agili sul mercato. Circa l’88% dei leader dell’information technology afferma che i carichi di lavoro sono aumentati negli ultimi 12 mesi e il 96% ha detto che l’attuale domanda di app non è sostenibile.

Per soddisfare questa domanda, Salesforce crede che gli strumenti low-code possano essere la risposta perché rende il potenziale pool di codificatori molto più ampio. La cosa più importante è che Salesforce Platform permette sia ai creatori non tecnici che a quelli avanzati di lavorare insieme allo sviluppo delle app. Questo fornisce un ambiente in cui la collaborazione può essere fatta e la logica di business può diventare parte del flusso di sviluppo dell’app.

Salesforce rende facile comporre app interattive con poco codice utilizzando Dynamic Interactions, che utilizza componenti web pre-costruiti, che comunicano, scambiano dati e reagiscono alle interazioni degli utenti. Possono essere aggiunti a qualsiasi app senza codice.

Automatizzando le attività che richiedono molto tempo, Salesforce Platform può liberare il tempo degli sviluppatori per cose importanti come lo sviluppo della prossima funzionalità. Per fare questo, Einstein Automate consente a chiunque di comporre flussi di lavoro che automatizzano tali attività e integrano i dati senza soluzione di continuità. Può integrarsi attraverso Salesforce AppExchange e prodotti in OmniStudio per collegare insieme app e fonti di dati separate.

Il DevOps Center

Un altro modo in cui Salesforce Platform aiuta i team a lavorare insieme è il DevOps Center, che è un luogo centralizzato per tracciare e gestire le modifiche all’interno di Salesforce per la collaborazione. Fornisce ai team un luogo per comunicare e mantenere la visibilità tra sandbox e sistemi di controllo del codice sorgente.

Inoltre, Einstein Data Protect farà in modo che i dati sensibili sulla piattaforma aderiscano agli standard di privacy, come la sicurezza sociale e i numeri di carta di credito. Quando i dati sensibili vengono rilevati nei campi aperti, saranno segnalati e i team appropriati saranno avvisati in modo che le informazioni degli utenti non vengano divulgate.

Infine, Salesforce sta aggiungendo Customer Identity Plus, un modo per gli sviluppatori di integrare un’esperienza cliente coerente in tutta la loro organizzazione. Questo è importante in modo che non debbano fare più login per un singolo cliente tra più app collegate alla stessa organizzazione.

“Gli strumenti low-code e le capacità di scala elastica di Salesforce hanno permesso al nostro team di lanciare nuove esperienze di acquisto dei clienti, in meno di tre settimane”, ha dichiarato Shamim Mohammad, vicepresidente esecutivo e chief information and technology officer di CarMax, azienda che utilizza la piattaforma di Salesforce: “Grazie a Salesforce, stiamo ora lavorando con una singola piattaforma integrata per gestire le relazioni con i clienti e automatizzare i processi interni attraverso algoritmi guidati dai dati, machine learning e AI.”

Parlaci del tuo progetto