Content Marketing e piano editoriale: da dove iniziare?

Creare un quadro di riferimento per la strategia dei contenuti è un passo importante per il successo del content marketing.

La strategia dei contenuti è fondamentale per qualsiasi azienda che voglia avere successo nel content marketing. Si tratta di un piano dettagliato che definisce come eseguire le attività di content marketing e che fornisce una guida al successo dei contenuti. In poche parole, la strategia dei contenuti indica il tipo di contenuti da creare, il pubblico target, i canali di distribuzione, il momento ideale per la pubblicazione, come promuovere i contenuti e quali strumenti utilizzare.

I brand e i marketer che scrivono le loro strategie hanno tre volte più probabilità di successo rispetto ai loro colleghi che non pianificano. Quindi, se siete seri riguardo al successo del vostro content marketing, è fondamentale che definiate la vostra strategia dei contenuti.

Ma come sviluppare una strategia dei contenuti vincente? Prima di tutto, è necessario rispondere ad alcune domande essenziali.

Ecco le domande che dovete porvi per creare un quadro di riferimento efficace per la vostra strategia dei contenuti:

 

  • Perché si sta creando contenuti? Iniziare la definizione del quadro di riferimento per la strategia dei contenuti scoprendo il motivo alla base di tutto, ovvero il perché si sta creando contenuti e cosa si spera di ottenere. Non limitarsi a dire “Vogliamo più abbonati” o “Vogliamo più traffico”, ma essere specifici, stabilendo obiettivi SMART.

 

  • Chi è il pubblico di riferimento? Definire chi si spera che legga i contenuti prodotti e chi avrà bisogno di tali contenuti. Il pubblico di riferimento può sorprendere e sfidare le ipotesi del marketer, quindi non basarsi su supposizioni o aspettative irrealistiche. Scoprire chi sono queste persone a livello di base (titolo di lavoro, reddito, istruzione, abitudini, preferenze) attraverso ricerche dedicate, interazioni, sondaggi e social listening. Scoprire i canali che utilizzano per consumare i contenuti.

 

  • Di cosa si creeranno i contenuti? In quali formati? Scegliere gli argomenti su cui concentrarsi e i formati da utilizzare per diffondere le informazioni. La scelta di una o due aree tematiche di interesse generale darà ai contenuti coesione e pertinenza rispetto a ciò che il marchio vende (la propria competenza) e ciò che il proprio pubblico cerca.

 

  • Quali sono le parole chiave e le fonti di ricerca utilizzate? Per creare contenuti di qualità, è necessario basarsi su parole chiave e fonti di ricerca. Le parole chiave aiutano a capire ciò che il pubblico cerca, mentre le fonti di ricerca aiutano a creare contenuti informativi e pertinenti.

 

  • Quali sono i canali di pubblicazione? Quando si parla di creare una strategia di contenuti efficace, è importante identificare i canali di pubblicazione giusti per raggiungere il pubblico di riferimento. In primo luogo, è essenziale considerare il proprio sito web aziendale come canale primario per la pubblicazione dei contenuti, poiché questo permette di avere il pieno controllo sul contenuto e sull’esperienza degli utenti.Inoltre, i social media sono diventati uno dei canali di pubblicazione più importanti per il content marketing. La scelta dei social media dipende dal pubblico di riferimento e dal tipo di contenuto che si intende promuovere. Ad esempio, Instagram è il canale perfetto per la pubblicazione di contenuti visivi, mentre Twitter può essere utilizzato per diffondere notizie brevi e aggiornamenti in tempo reale.

 

Altri canali di pubblicazione possono includere la pubblicazione di ospiti su siti web di terze parti, la pubblicità online, la creazione di newsletter e l’utilizzo di piattaforme di content discovery.

È importante ricordare che ogni canale di pubblicazione ha i suoi vantaggi e svantaggi, quindi è necessario scegliere quelli che meglio si adattano alla propria strategia di contenuti e al pubblico di riferimento. Inoltre, è fondamentale monitorare costantemente i risultati e apportare eventuali modifiche alla propria strategia di pubblicazione dei contenuti, al fine di migliorare continuamente la propria attività di content marketing.

Per promuovere efficacemente i contenuti, è importante pianificare una strategia che includa sia il marketing organico che quello a pagamento. Questo può includere la promozione dei contenuti attraverso i social media, la pubblicità pay-per-click (PPC) e l’email marketing.

La promozione organica dei contenuti può essere fatta attraverso i social media, condividendo i contenuti sui canali social dell’azienda e utilizzando gli hashtag appropriati per aumentare la visibilità. Inoltre, la pubblicità a pagamento sui social media può essere utilizzata per raggiungere un pubblico più ampio.

La pubblicità PPC può essere utilizzata per posizionare annunci sui motori di ricerca o su altre piattaforme online. Questo metodo è particolarmente utile per raggiungere un pubblico specifico che sta cercando informazioni su un determinato argomento.

Anche l’email marketing può essere utilizzato per promuovere i contenuti direttamente agli utenti che hanno già mostrato interesse nell’azienda o nei suoi prodotti. Questo può essere fatto attraverso newsletter o attraverso email personalizzate.

Per quanto riguarda la suddivisione dei compiti, le responsabilità possono variare a seconda dell’organizzazione del team. In generale, il responsabile della strategia dei contenuti si occupa di pianificare la strategia complessiva, mentre il responsabile della produzione di contenuti si occupa di creare i contenuti stessi. Il responsabile della promozione si occupa di promuovere i contenuti attraverso i canali appropriati, mentre il responsabile della misurazione si occupa di monitorare i risultati della strategia dei contenuti e apportare eventuali modifiche. Tuttavia, in un team più piccolo, una sola persona potrebbe essere responsabile di tutte queste attività.

Parlaci del tuo progetto

Apri chat
WhatsApp
Ciao sono Paolo,
come posso aiutarti?